Home » Il Progetto

Il Progetto

Stato della Satira è la situazione attuale della satira nel nostro paese, quella passata e quella presumibilmente futura. E’ il cercare il senso di quello che la satira ci rappresenta adesso, i movimenti sociali che esprime, i suoi spazi e la considerazione di cui è fatta oggetto nel mondo cangiante dell’oggi. Un’analisi dei suoi strumenti, delle sue capacità di comprensione e di rappresentazione, una ricognizione dei suoi spazi e dei suoi addetti. Si tratta di gettare lo sguardo su autori e media, osservando la migrazione del genere da un medium a un altro.

Stato della Satira è il cercare di capire come e quanto la satira funzioni nel mondo. Il suo rapporto con vari tipi di situazione politica, dai paesi maturi a quelli ancora in via di sviluppo. Come sia influenzata da ideologie e religioni, quali siano i suoi campi di intervento e soprattutto quali siano i suoi linguaggi. Come si collochi in rapporto ai sistemi politici, quali siano i tentativi di svilupparla o soffocarla, come reagisca ai tentativi di appropriazione. Farsi raccontare questo da autori di paesi diversi, di culture diverse, di diverse intenzioni.

Stato della Satira è anche una metafora sostantivata. Come se la satira fosse uno Stato vero e proprio, abitato dai suoi cittadini, con le sue leggi di comportamento e i suoi sentimenti di appartenenza. Con la sua vita quotidiana, i suoi rituali, l’import-export di idee, il suo commercio. Una regione fortificata, catafratta nelle sue mura e nelle sue immobili tradizioni, o una mobile etnia di migranti che vanno a occupare gli spazi più gravidi di futuro?

 

Responsabile scientifico del progetto: Prof. Francesco Amoretti, Università degli Studi di Salerno

Redazione: Graziella Salvatore, Salvatore Esposito, Marco Giannatiempo, Fabrizio Ceglia.


Leave a comment

--- --- ---